Flavio

Da quella dolorosissima domenica sono passati ormai più di vent’anni. Vent’anni. E’ davvero strano: sembra un’eternità, ma sembra anche ieri.

In quei giorni fu davvero difficile trovare risposte, a tutto; ed era difficile focalizzare il dolore, trattenere la rabbia. Di facile c’erano soltanto le lacrime, quelle che tutti piangemmo.

Pochissimo dopo capii che sicuramente meritavi di più da parte mia; io che, per un motivo che ancora oggi fatico a comprendere, trovavo spesso difficile aprirmi del tutto nei tuoi confronti.

Nessuno però potrà mai cancellare i momenti sereni e puliti passati insieme, le esperienze che comunemente abbiamo condiviso in un periodo che forse è il più bello della nostra vita, e che purtroppo tu hai solo potuto assaggiare.

Per tutto il resto parla il tuo sorriso, che di te tutto racconta e al quale nulla è necessario aggiungere.

Flavio

1 Commento

  1. cristiano de martini 30 dicembre 2013 a 09:49

    Questa mattina, leggendo la newsletter di Tevac ho saputo di Claudio. Benchè avessi scambiato solo qualche messaggio con lui ho avuto la sensazione di perdere un amico. L’ho conosciuto attraverso il forum perchè era sempre tra i primi a darmi un aiuto ogni qual volta lo chiedevo e poi, quasi per sbaglio, ho collegato lui alla sua storia attraverso il suo blog mediante il quale ho avuto il privilegio di leggere i suoi post e, talvolta, di commentarli. Ciao Claudio!